handmade: l’importanza dell’artigianato

Era tempo che volevo scriverne: non si direbbe per quanto poco se ne parla, ma abbiamo ancora valenti artigiani che – in Italia- sono scarsamente valorizzati (fatte salve le debite eccezioni) e producono con creatività ed alta qualità.

Mi riferisco in particolare ad artigiani della moda che realizzano a mano veri e propri piccoli capolavori, prevalentemente in pezzi unici non replicabili.

Personalmente sono appassionata di prodotti realizzati da mani d’oro ed- oltre al mio marchio BarbaraFashion4– amo cercare, verificare e valorizzare altre forme di “handmade in Italy”.

Mi piace contrapporre questa nuova forma di eleganza, personalizzata e su misura, all’esasperata collettivizzazione della moda delle catene di negozi che sfornano (grazie al lavoro sottopagato in Paesi poveri) migliaia di capi tutti uguali, prevalentemente di scarsa o scarsissima qualità, così vendendo abbigliamento pessimo ai consumatori ed al contempo generando profitti elevatissimi alle aziende madri, titolari di questo o quel brand.

Nei prossimi articoli, perciò, esamineremo abiti ed accessori sartoriali, monili e bijoux interamente realizzati a mano, oltre a decori preziosi che arricchiscono abiti o borse, rendendoli semplicemente unici.

 

L’eleganza non è mai casuale.

L’eleganza è frutto di impegno, ricerca, dedizione e non solo di un ricco portafoglio da svuotare per noia o capriccio.

L’eleganza nasce – ancor prima del look o del brand preferiti- dai gesti, dai modi, dalle scelte di vita.

E’ elegante rifiutare l’invito ad un matrimonio o ad altro evento- tanto per esemplificare- inviando un dono molto generoso, scelto con cura ed attenzione -oserei dire- maniacali.

E’ elegante viaggiare con consapevolezza e discrezione, con occhio attento alla cultura del Paese scelto.

E’ estremamente elegante indossare l’outfit giusto a seconda delle occasioni: composto e raffinato sul lavoro, casual nel tempo libero, disinvolto con gli amici, fascinoso (ma non necessariamente provocante, anzi….) di sera e negli eventi mondani in genere.

E’ elegante avere molteplici argomenti di conversazione, non necessariamente pedanti, piuttosto adatti alle occasioni, alle circostanze e agli interlocutori.

Per questi, ed innumerevoli altri, motivi ho scelto il titolo “l’eleganza non è mai casuale”.

Infatti essa nasce dallo studio di mode, modi, comportamenti che nulla lasciano all’improvvisazione (se non in persone molto esperte in materia), ma si fondano su una costante ricerca  dell’abbinamento giusto tra: occasione- comportamento- outfit.

Nulla di meno, nulla di più.